Benvenuto

Questo è il nostro Diario di Pesca.
Qui vengono postate, divise per categorie, tutte le nostre uscite. Sono presenti anche sezioni per notizie, tecnica, regolamenti e sessioni di pesca precedenti la nascita del blog (2006).
________________________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________________________

Sezioni

________________________________________________________________________________________________

martedì 8 ottobre 2019

CarpFishing: 23-29 Settembre 2019

Finalmente la settimana di ferie tanto attesa... non ho un compagno per pescare ed opto per una postazione in un lago vulcanico gestito.
Di prima mattina sono sul posto ed effettuato il trasbordo inizio le procedure di montaggio del campo in quanto è prevista della pioggia per il pomeriggio.
Tutto pronto ed allora inizio lo studio del fondale alla ricerca di qualche buono spot dove calare gli inganni; c'è molto movimento di carpe e ne vedo molte saltare e rollare.. 
Come dicevo sopra, le carpe sono nella mia zona e prima del tramonto una violenta partenza mi fa sobbalzare, salto in barca ed inizio un lungo e divertente combattimento con questa bella regina vulcanica:
 
Purtroppo è stato l'unico pesce di tutta la settimana: nessun salto o rollata, nessun segno di movimento in tutti i giorni di mia presenza.
.... alla prossima avventura.....

La nuova generazione di pescatori in arrivo.....

Battuta di pesca con il gruppo al completo: solita postazione n. 1 e 2 del lago Azzurro.
Non ai ritmi delle precedenti pescate ma le catture ed il divertimento non sono mancati:
La carpa mangia, la ferrano, la combattono, la guadinano
La curano....
Ci si fanno le foto...
Fra qualche tempo saranno autonomi....

Tutti intorno allo zio ed attenti per imparare come si preparano le lenze e si innescano gli inganni:
Poi tutti insieme per la cena:

CarpFishing: 24 Agosto 2019

Pescata veloce in cava per questa giornata secca di pesca.
Arrivo di mattina presto con il fresco... se così si può dire... ed appena lanciate le canne inizio l'attesa alla ricerca di quella poca ombra che le piante ti offrono.
Intorno all'ora di pranzo ho una partenza lenta e costante.... ferro con decisione ed inizio un lungo tira e molla con questa bestiona che non ne voleva sapere di entrare nel guadino...
Qualche autoscatto e poi in libertà nel suo ambiente naturale.
Rilancio la canna e riesco a catturare altre due carpotte prima del ritorno a casa.

giovedì 19 settembre 2019

CarpFishing: 6-11 Agosto 2019

Finalmente qualche giorno di ferie e decido di fare una pescata al mio lago del cuore: purtroppo non avrò un compagno di pesca per questa sessione ed anche Luna è rimasta a casa... con tutti i suoi problemi ed alla sua età non me la sento più di portarla fra fango ed umidità, ma in realtà è sempre nel mio cuore.....
Arrivo di buon ora del mattino ed appena trasbordato monto il campo ed inizio a cercare qualche spot interessante:
Decido di provare su differenti profondità considerando che davanti alle rocce di fronte alla mia postazione c'erano 10,5 metri.
Purtroppo resto a cappotto sia il primo che il secondo giorno, ovvero fino a giovedì quando intorno alle 21:00 riesco a catturare questo silurotto:
Ricalo la canna e continuo l'attesa.
Intorno alle 4 la canna centrale cala improvvisamente: esco dalla tenda e faccio una serie di ferrate fino ad arrivare al pesce; provo il recupero da terra visto la difficoltà di accesso alla barca per tutto il fango presente sulla riva; inizio un combattimento fatto di ripartenze continue ma dopo qualche tentativo di guadinare andato a vuoto il pesce si slama... un pesce grosso visto che era lungo quanto il guadino... morale a pezzi....
Passa anche la notte di giovedì senza movimento fino alle 8 del venerdì mattina quando catturo una piccola carpa sulla canna a granaglie..... ho scappottato!
Prima di notte ricalo tutte le canne facendo qualche cambiamento di strategia.
Intorno alle 23 la canna centrale cala improvvisamente: mi precipito sulla canna e do una serie di ferrate fino ad arrivare al pesce; la carpa è arrivata fino sotto ai miei piedi e la lenza si è impigliata sulle pietre: esco in barca senza tirare la lenza e con un paio di movimenti e parecchia fortuna riesco a liberare la treccia: da quel momento inizio un lunghissimo combattimento anche perché non forzo molto a causa della paura che il trecciato si fosse rovinato sulle pietre; una mezzora di combattimento al cardiopalma con la paura pazzesca di perdere anche questa carpa... non è successo e finalmente la porto a guadino: una bellissima regina
Sono strafelice e dopo l'autoscatto di nuovo libera: ricalo la canna e torno in branda.
Alle 6:30 del mattino è la stessa canna che va a segno: calata pazzesca e ferrata multipla; salto in barca ed inizio un bel combattimento con il sole che nasce dietro ai monti, che poi finisce nel guadino: una bellissima regina
La giornata è ottima e si vedono moltissimi salti di carpe in tutte le parti del lago.
Intorno alle 12:00 la canna nel mio sottoriva parte violentemente: salto in barca e combattimento sotto al sole infuocato con questa bellissima regina
Non è finita ed intorno alle 14 la canna sotto la parete rocciosa cala improvvisamente: purtroppo la carpotta di una decina di chili si slama.
Il tempo a disposizione finisce ed dopo la mega faticata per caricare e scaricare la barca per il trasbordo, si torna a casa.
.... alla prossima avventura....

martedì 3 settembre 2019

CarpFishing: 18-22 Luglio 2019

Partenza di prima mattina in compagnia di Alessio: arriviamo sul posto alle 7:30 ed andiamo alla ricerca di qualche postazione libera... troviamo un ragazzo che sta smontando, aspettiamo che il posto si liberi ed entriamo in azione noi. 
Prepariamo le attrezzature, poi usciamo in barca, studiamo il fondale e caliamo gli inganni:
Nel pomeriggio abbiamo la prima emozione con questo puzzone:
Ricaliamo la canna e prima del tramonto una nuova partenza sulla canna destra: il risultato è una piccola carpa.
Passa la prima notte e tutto il giorno dopo senza ulteriori risultati, poi prima del tramonto una nuova cattura: 
Purtroppo la taglia rimane molto bassa.
Poi una nuova partenza: il risultato finalmente è questa spettacolare bicolor:
Passa anche il venerdì e la sera ricaliamo gli inganni.
Tutto fermo fino al sabato quando, appena pranzato, sempre la stessa canna di Alessio parte violentemente: è il mio turno e dopo un combattimento estenuante guadino questa stupenda regina:
Grande soddisfazione....... poi la battuta finisce senza altre catture..
.... alla prossima avventura......

mercoledì 3 luglio 2019

.... momenti di carpfishing ....

Abbiamo sfidato più volte questo stupendo lago senza ottenere risultati, ma è stato ugualmente piacevole.... 
 
 
Il paesaggio è sempre mozzafiato..

CarpFishing: 24-26 Maggio 2019

In compagnia di Alessio andiamo al nostro amato lago... tanto bello quanto avaro...
Arrivo intorno alle 16, dopo il lavoro e, montato il campo, iniziamo a calare gli inganni con la solita strategia della differenziazione degli inneschi, in tipologia e nella scelta dello spot giusto.
Arriva la notte ed inizia a piovere: siamo con il morale molto alto ed intorno alle 2 della notte abbiamo i primi beep nella seconda canna da sinistra; esco ed inizio a recuperare.... non capisco di che pesce si tratta in quanto viene verso di noi senza opporre resistenza: saltiamo in barca ma appena il pesce arriva verso di noi tira più forte e si impiglia in un ramo ..... pesce perso senza capirci null'altro.
Ricalo la canna e torniamo in branda.
Intorno alle 5:45 dei nuovi beep sulla canna a tiger nuts su tappeto di fioccato di mais e tiger nuts: ferro con decisione e questa volta il pesce c'è; salto in barca ed dopo un bel combattimento guadino questa bella reginotta:
 
Siamo stra felici...
Passa il sabato (con molta pioggia dopo il pranzo) e prima del buio caliamo di nuovo gli inganni e rinfreschiamo la pasturazione.
Intorno alle due dei nuovi beep sulla seconda canna da destra ma alla ferrata non troviamo nulla ad eccezione della mancanza del piombo e l'anellino scorso come un post combattimento.
Torniamo in branda e tutto fermo fino a mezzogiorno di domenica quando catturiamo un super mega cavedano che ha anch'esso sganciato il piombo (mettendo in dubbio i pensieri della partenza della notte e confermando il punto interrogativo sull'accaduto)
Da segnalare che è piovuto tantissimo ed abbiamo montato le catene per poter uscire dal pantano del campo...