Benvenuto

Questo è il nostro Diario di Pesca.
Qui vengono postate, divise per categorie, tutte le nostre uscite. Sono presenti anche sezioni per notizie, tecnica, regolamenti e sessioni di pesca precedenti la nascita del blog (2006).
_____________________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________________

Sezioni

_____________________________________________________________________________________________________

giovedì 28 luglio 2011

Lago di Ventina: CHIUSURA DELLA PESCA

Ho avuto un contatto telefonico con il Sindaco Alberto Micanti che mi ha spiegato i motivi per i quali ha ritenuto necessario chiedere alla Provincia di Rieti di emanare una restrizione totale alla pesca.
Il problema, secondo il suo punto di vista, sono i pescatori e, nello specifico, i carpisti che con il loro comportamento deturpano il lago.
Mi ha parlato della casina in legno che viene usata a modo di bagno e quindi viene riempita di escrementi do ogni genere.....
Mi ha parlato del taglio indiscriminato della vegetazione che circonda il lago....
Mi ha parlato dei continui litigi tra pescatori che fanno spinning con quelli che pescano le carpe che lanciano le loro lenze a centinaia di metri come se il lago fosse il loro....
.
.
Mi ha trovato concorde sull'esistenza e sulla persistenza di questi problemi (è sufficiente aver frequentato almeno una volta queste acque per essersene resi conto) ma vista la fortissima pressione di pesca se tutti avessere avuto comportamenti del genere il lago sarebbe morto ed invece di acqua sarebbe stato pieno di immondizia.
Secondo il mio punto di vista, però, i problemi non sono solo quelli:
Che dire dell'assenza totale di controlli sia specifici della licenza e del tesserino di pesca sia controlli ordinari di ordine pubblico...
Che dire della costruzione delle casette in legno per il birdwatching totalmente prive di finestre di avvistamento (vorrei sapere come si fa ad avvistare gli uccelli... forse dalle fessure delle tavole???)....
Che dire della costruzione di quei bellissimi barbecue in muratura buttati in mezzo al prato che in inverno si allagano anche....
.
.
C'è sempre l'incivile, il maleducato ed il menefreghista che disturba e sporca l'ambiente ma una ordinanza colpisce anche coloro che del rispetto della natura e del prossimo ne fanno uno stile di vita.

martedì 26 luglio 2011

CarpFishing: 23 - 24 Luglio 2011

Il lago che abbiamo sfidato questo fine settimana (naturalmente libero) è molto intrigante anche se non conosciamo bene le taglie dei pesci ospitati.
Coscenti della forte pressione di pesca che questo lago subisce in questa stagione, Alessandro è partito all'avventura venerdi mattina presto e, per fortuna, è riuscito ad occupare uno spot abbastanza comodo e largo per poter ospitare 4 tende.
La pescata è iniziata molto bene, al punto che, al nostro arrivo, Ale aveva già catturato un amur ed una carpa oltre ad aver perso un pesce per la rottura della lenza .... ottimo direi ...
Intorno alle 19:30 il gruppo era al completo ed il campo pronto.
Alle 21:30 la prima di una lunga serie di partenze e questi sono alcuni dei i risultati
Le condizioni meteo non sono state clementi ed è piovuto molto ma nulla ci ha impensierito.
Purtroppo, come al solito, la fine della battuta di pesca arriva presto e dopo un breve trasbordo siamo tornati a casa...
P.S. E' stata una delle più belle battute di pesca che abbiamo affrontato ultimamente..... allegria ed armonia nel gruppo e, ogni tanto, qualche partenza.....

lunedì 25 luglio 2011

CarpFishing: 16 - 17 Luglio 2011

Nuova battuta di pesca del gruppo: Lorenzo, Lucio, Alessandro Gigi e Luna.
Partenza di venerdi mattino e montaggio del campo nella postazione che ultimamente ci ha stregati.
La prima sera andiamo subito a segno con questa bella carpa catturata da Alessandro alle 22:05
Durante la notte abbiamo è la mia canna che suona la sveglia e dopo una violenta partenza e relativo combattimento dalla barca, guadiniamo questa bella carpa:
Poi tutto fermo fino alla notte successiva quando, alle 1:10, è Lucio ad andare a segno e, dopo un rocambolesco combattimento dal gommone, guadiniamo la preda:
Sabato notte è ancora Alessandro che mostra il suo anno positivo con la cattura della big della sessione.... una regina perfetta ed in forma smagliante che ci ha dato diverso filo da torcere per portarla a guadino:
Poco dopo è Gigi ad andare a segno con questa carpa catturata long range in mezzo alla vegetazione
Nel frattempo abbiamo preso anche un piccolo siluro e questa tinca gigante... un esemplare veramente notevole:
Purtroppo è arrivata la domenica pomeriggio e bisogna abbandonare la postazione per tornare a casa..... il lunedi è alle porte e bisogna andare al lavoro!!!

giovedì 21 luglio 2011

Lago di Fiastra: aggiornamento carpfishing

La nuova stagione è iniziata. Tante le prenotazioni e tante tende a pesca. Sono state prese anche tante carpe, la media è stata piuttosto bassa anche se è stato catturato un esemplare di 16kg. In una postazione ne hanno prese addirittura 20! Il lago è ancora giovane per il carpfishing, è ben popolato e non si conoscono ancora le potenzialità. Da quello che sono riuscito a reperire si hanno notizie di una over20 catturata anni fa ma niente di documentato poi ci sono le solite leggende di pesci enormi visti da non si sa chi e non si sa dove.... Personalmente ricordo un numero molto vecchio di Pescare Carpfishing in cui, sulle pagine verdi dedicate ai lettori alla fine della rivista, c'era una foto di una 16kg. Di certo l'alimento naturale non abbonda, non ho mai visto gamberi, cozze, granchi o altro alimento proteico, la vegetazione subacquea è assente e quella a riva rimane sommersa per lo più solo in primavera. Il tempo ci darà le risposte che cerchiamo...
Intanto venerdì scorso è arrivata una delegazione di una rivista del settore per pescare sul lago in previsione di un articolo futuro
Mercoledì ho pescato 3 ore a ledgering ed ho catturato due carpette e qualche persico, quando mi sono alleggerito montando un
diametro 0,09 di finale mi hanno strappato due pesci. Rispetto all'ultima pescata è andata meglio!

venerdì 15 luglio 2011

Temporali

Con questo post volevo ricordare qualche regola per quando si deve avere a che fare con i temporali.
La distanza alla quale si trova un temporale può essere valutata basandosi sulla velocità del suono (sugli orologi sportivi TELEMETRO) e valutando in quanto tempo arriva il tuono rispetto al lampo. Basta contare i secondi che intercorrono fra il momento in cui si vede il lampo e il momento in cui si sente il tuono corrispondente e considerare che impiega 3 secondi ogni chilometro.
Nel nostro sport, oltre che per motivi legati alla pesca, è importante conoscere il fenomeno soprattutto per il pericolo fulmini.
Tecnicamente si tratta di una scarica elettrica che si innesca quando c'è differenza di potenziale fra due punti dello spazio e quando questi sono collegati da un percorso nell'aria a bassa resistenza elettrica che ne permette il verificarsi. Il percorso seguito favorisce le zone dello spazio soggette a ionizzazione ed in generale le aree influenzate dall'effetto punta caratteristico di ogni materiale acuminato (canne da pesca ma anche alberi o comunque ogni oggetto che spicca rispetto ad altri oggetti che gli sono vicini). Il fulmine misura una temperatura di 30000°C ed una velocità di 10000Km/sec.
Riporto alcune regole tratte da una guida CAI:
1- non ripararsi sotto alberi isolati e starne lontani almeno 200m
2- non tenere con sè oggetti metallici specie se acuminati
3- stare debitamente lontani (almeno 50m) da conduttori metallici anche se il fulmine cade a 500m di distanza
4- non ammassarsi in gruppo poichè la colonna di aria calda generata agisce da conduttore per il fulmine
5- in caso di temporale meglio in valle che in cresta
6- se non ci sono ripari sicuri è preferibile prendere più pioggia possibile poichè i vestiti bagnati sono buoni conduttori rispetto al corpo umano e favoriscono la dissipazione della scarica
7- si sarà più sicuri dentro ad una automobile o dentro un rifugio a rivestimento metallico
8- evitare canaloni o letti di torrenti percorsi da acqua
9- qualsiasi tenda isolata, durante il temporale, è esposta al fulmine

martedì 12 luglio 2011

CarpFishing: 1 - 10 Luglio 2011

Finalmente sono arrivate le ferie e dove passarle di meglio che a pesca?
Siamo partiti con Alessandro e Luna ed a turno abbiamo avuto la compagnia di Lucio, Alessio, Giordano.
Le condizioni meteo sono state le più disparate.... dai 33 gradi ai 6 notturni dei primi giorni ma non abbiamo avuto nessun tipo di problema.
Per fortuna abbiamo avuto anche un discreto movimento di pesci e le catture non sono mancate.
Questa bellissima carpa è caduta sui miei inganni appena finito un temporale:

Questa è stata catturata da Alessandro nel bel mezzo di un'altro violento temporale...
Un'altra cattura di Alessandro:Un'altra bella specchi per me:
Un'altra cattura di Alessandro:

Altra regina per me:
Nonostante il mese di Luglio abbiamo incontrato diverse perturbazioni che ci hanno rinfrescato il campo ......
Questa è la veranda della tenda di Alessandro durante il temporale.... della serie "la tenda in mezzo al fiume"


In definitiva è stata una bella battuta di pesca in buona compagnia e soprattutto in un paradiso della natura..... quella libera!!!