Benvenuto

Questo è il nostro Diario di Pesca.
Qui vengono postate, divise per categorie, tutte le nostre uscite. Sono presenti anche sezioni per notizie, tecnica, regolamenti e sessioni di pesca precedenti la nascita del blog (2006).
_____________________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________________

Sezioni

_____________________________________________________________________________________________________

venerdì 15 luglio 2011

Temporali

Con questo post volevo ricordare qualche regola per quando si deve avere a che fare con i temporali.
La distanza alla quale si trova un temporale può essere valutata basandosi sulla velocità del suono (sugli orologi sportivi TELEMETRO) e valutando in quanto tempo arriva il tuono rispetto al lampo. Basta contare i secondi che intercorrono fra il momento in cui si vede il lampo e il momento in cui si sente il tuono corrispondente e considerare che impiega 3 secondi ogni chilometro.
Nel nostro sport, oltre che per motivi legati alla pesca, è importante conoscere il fenomeno soprattutto per il pericolo fulmini.
Tecnicamente si tratta di una scarica elettrica che si innesca quando c'è differenza di potenziale fra due punti dello spazio e quando questi sono collegati da un percorso nell'aria a bassa resistenza elettrica che ne permette il verificarsi. Il percorso seguito favorisce le zone dello spazio soggette a ionizzazione ed in generale le aree influenzate dall'effetto punta caratteristico di ogni materiale acuminato (canne da pesca ma anche alberi o comunque ogni oggetto che spicca rispetto ad altri oggetti che gli sono vicini). Il fulmine misura una temperatura di 30000°C ed una velocità di 10000Km/sec.
Riporto alcune regole tratte da una guida CAI:
1- non ripararsi sotto alberi isolati e starne lontani almeno 200m
2- non tenere con sè oggetti metallici specie se acuminati
3- stare debitamente lontani (almeno 50m) da conduttori metallici anche se il fulmine cade a 500m di distanza
4- non ammassarsi in gruppo poichè la colonna di aria calda generata agisce da conduttore per il fulmine
5- in caso di temporale meglio in valle che in cresta
6- se non ci sono ripari sicuri è preferibile prendere più pioggia possibile poichè i vestiti bagnati sono buoni conduttori rispetto al corpo umano e favoriscono la dissipazione della scarica
7- si sarà più sicuri dentro ad una automobile o dentro un rifugio a rivestimento metallico
8- evitare canaloni o letti di torrenti percorsi da acqua
9- qualsiasi tenda isolata, durante il temporale, è esposta al fulmine

1 commento:

Paddy Pike ha detto...

That is great info that i had forgotten about, But well worth being reminded of,
Scary though,
Thanks,
,,,Paddy,,,