Benvenuto

Questo è il nostro Diario di Pesca.
Qui vengono postate, divise per categorie, tutte le nostre uscite. Sono presenti anche sezioni per notizie, tecnica, regolamenti e sessioni di pesca precedenti la nascita del blog (2006).
_____________________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________________

Sezioni

_____________________________________________________________________________________________________

martedì 24 aprile 2012

Carpfishing: 21 - 22 Aprile 2012 al vulcano

Battuta di pesca in compagnia di Andrea che, prenotata la piazzola, mi invita per insidiare insieme la nosta amica baffuta.
Arriviamo sul posto e prendiamo subito informazioni: il pesce si è alimentato fino al giovedì notte e sono state effettuate molte catture comprese due esemplari sopra i 26Kg.
Montiamo la barca e facciamo un giro per trovare e segnare qualche spot interessante: purtroppo in questo lago i punti interessanti si trovano molto distanti dalla riva e bisogna infrangere i regolamenti per poter avere qualche possibilità.... non sono molto contento per questo ma gli interessi in gioco in questo specchio d'acqua sono molti e noi carpisti siamo all'ultimo posto e veniamo relegati in una strettissima striscia di acqua.
Iniziamo a calare gli inganni negli spot scelti e finiamo le operazioni che sono quasi le 23:00.
Siamo sfiniti e, dopo aver mangiato qualcosina, andiamo in branda.
Per fortuna la sveglia suona alle 4 della notte quando il mio segnalatore emette dei beep ai quali segue la partenza: ci mettiamo gli stivaloni e l'impermeabile ed usciamo in barca per combattere la preda.
Dopo un breve combattimento guadiniamo e torniamo a riva con questa bellissima carpa, non enorme ma sempre emozionante e soddisfacente.
 
Preparo di nuovo l'innesco e finisco di riposizionarlo che sono ormai le 5:30 del mattino, ma siamo qui per questo.
Purtroppo la situazione è molto ferma e sarà l'unico pesce della battuta sia per noi che per gli altri carpisti nelle altre piazzole.
Il sabato mattina si è alzato un vento molto forte e si sono formate onde molto grosse che hanno ostacolato le operazioni da svolgere: l'unica cosa positiva è stata che almeno ho avuto modo di testare gli stabilizzatori che ho montato sulla barca e siamo riusciti a sfidare il lago anche con onde da paura sempre nel massimo della sicurezza.
Ho fissato con cinte removibili dei galleggianti da 400Kg cadauno sulla parte superiore dello scafo che durante la normale marcia non toccano l'acqua e quindi non frenano il mezzo riducendone la velocità, ma in caso di forti onde ti permettono di non far sbilanciare e quindi ribaltare la barca.... un modo veloce e veramente efficace che insieme al giubbotto di salvataggio ti fanno stare in massima sicurezza.
 
 
 
Alla prossima avventura...

mercoledì 18 aprile 2012

PikeFishing: 15 Aprile 2012

Sta arrivando al primavera ed i piccoli esemplari stanno entrando attività: ne ho la sensazione sul primo spot che provo; ho due attacchi consecutivi su un inganno di grosse dimensioni: il primo si slama appena sotto la barca ed il secondo nemmeno lo allamo.
Successivamente cambio spot ed anche qui perdo due occasioni: il primo mi strappa la lenza sulla ferrata appena sotto il nodo ferma galleggiante (a pensare che avevo appena rifatto tutti i nodi di giunzione delle montature!!) poi un'altro mi slama durante il combattimento (stimato sui 3 kg).
Poi finalmente vado a segno con questo esemplare di modeste dimensioni:
Finalmente scappottato!!
Poco dopo ho un nuovo attacco e le ancorette del savage soft 4play non mi tradiscono:
La giornata scorre veloce ed al tramonto vado a segno di nuovo con questo combattivo luccio dalla coda mozza:
Una bella giornata di pesca....
Alla prossima avventura.

mercoledì 11 aprile 2012

PikeFishing: vacanze pasquali


Battuta di caccia al pike in compagnia di Fabio.
E' prevista una giornata di sole e vento a momenti anche se è in arrivo una forte perturbazione che porterà neve a 1000 metri ed un abbassamento repentino delle temperature.
Decidiamo si pescare sui soliti hotspot vista anche la presenza massiccia di altri pescatori.
Questa è la prima cattura effettuata da Fabio intorno alle 11:30 dopo un rocambolesco combattimento in mezzo alla vegetazione:
Poi abbiamo avuto una pausa di 4 ore nelle quali abbiamo effettuato tutte le prove possibili e qualche spostamento.
Alle 16:30 tocca a me catturare questo lucciotto che presenta una profonda cicatrice sulla bocca e non si capisce se è da trauma o il linfosarcoma dei pesci (vedi cosa è), una specie di tumore:
Nonostante tutto il luccio gode di ottima salute, si alimenta ed è molto potente.
Poi, all'ultimo momento, catturiamo il big della sessione: ben 87 cm di potenza:
Catturato su questo innesco:
La foto l'ho messa ma la puzza la lascio solo immaginare!!!
Ho approfittato per fare una cernita degli artificiali che mi danno più soddisfazioni, o che almeno mi hanno regalato una cattura:
Alla prossima avventura....

giovedì 5 aprile 2012

PikeFishing: 4 Aprile 2012

Finalmente siamo riusciti a tornare in questo particolare lago per la caccia al superpike.
E' prevista una giornata di sole con medie temperature e vento forte solo a momenti.
Siamo intenzionati a frequentare i soliti spot nel tentativo di intercettare lo spostamento di qualche bell'esemplare: la giornata sembra molto piatta e non vediamo l'ombra di nessun movimento.
Per oggi ho programmato la prova di un nuovo terminale, studiato da me per cercare di ottimizzare ulteriormente i pochi attacchi che questo tipo di pesca prevede. Finalmente alle 16:30 abbiamo il primo attaccoe Lucio si prepara al combattimento: il luccio che ha abboccato è di belle dimensioni e dopo un bel combattimento lo guadiniamo.Il lago non ci ha traditi ed abbiamo fatto una bella cattura.
Insistiamo più convinti di prima per cercare di far fruttare al meglio l'ora di pesca che rimaneva.
Purtroppo tutto fermo ed alle 18:00 iniziamo a chiudere: Lucio inizia a mettere a posto i numerosi artificiali ed io inizio con il togliere i miei inganni ma non era finita li; il destino aveva deciso che dovevo catturare il big pike e l'unico galleggiante rimasto in pesca sparisce. Incredulo afferro la canna fortunata e ferro decisamente: mi accorgo subito di aver catturato un bestione con il quale farò un combattimento stile carpfishing con ripetute ripartenze e sfrizionate; non ne voleva sapere di arrendersi e si opponeva con grande coraggio e potenza.
Il più forte dei lucci mai allamato in mia presenza (non so se più forte del best of the team ma di sicuro il più forte in termini di resistenza al guadino). Lucio era intento a filmare quello che stava accadendo ed io mi gustavo la battaglia furibonda..... quello era il paradiso....
Non so quanti minuti è durato il combattimento, ero in estasi ed il tempo per me si era fermato, ma alla fine ho vinto e l'ho guadinato: over 100 cm ... un mostro!!!!!!
... il mio personal best di questa bella stagione 2011/2012...
Abbiamo chiuso l'attrezzatura e siamo scesi a terra per fare le foto, contenti e soddisfatti.

Il luccio è un pesce molto particolare, è il re dei pesci di acqua dolce e, come tutti i nobili, è difficile da studiare, capire e alla fine catturare.
Il viaggio è ancora lungo e di cose da imparare ce ne sono ancora molte: il libro della nostra esperienza di caccia al pike ha ancora molte pagine bianche ma le stiamo riempiendo con impegno, sacrifici ma anche tanta voglia e tanta soddisfazione.
Alla prossima avventura.

mercoledì 4 aprile 2012

1° BATTUTA DI CARPFISHING 30-1aprile

Finalmente si parte,Braciolone e Fischio ora 10 arriviamo sul lago,scelta per lo spot poi deciso il tutto incominciamo a calare i nostri inganni,montiamo il campo e verso le 15 tutto a posto,comincia attesa che dura un bel po!!!!(normale in questi periodi)ci sarà una sola ma bella cattura alle 5:00 di domenica mattina(unica partenza)avvenuta sotto una vecchia strada a circa 2,5mt,con un innesco singolo pop-up 20mm,poi domenica verso le 17 torniamo a casa...xpoi programmare una nuova battuta di carpfishing!!!!!!!Braciolone

martedì 3 aprile 2012

PikeFishing: 2 Aprile 2012

Nuova battuta di caccia in solitataria all'esocide. Partenza all'alba ma arrivo al lago e lo trovo con una nebbia tale da ridurre la visibilità a tiro di galleggiante.
Le previsioni sono per una bella giornata di sole condita da un moderato vento proveniente da sud ovest Pesco fino alle 9 quando la visibilità aumenta e lo spostamento sul lago è possibile.
Intorno alle 10:00 ho un attacco sullo sgombro, ferro e dopo breve combattimento scappotto con questo luccetto:
Il tempo di rilanciare la canna sullo stesso spot e scattare una foto e ho un'altro attacco sulla stessa canna: ferro e catturo il fratello del luccio di qualche minuto fa; purtroppo mi sfugge di mano mentre impostavo l'autoscatto ed è volato in acqua.....
Poi decido di spostarmi perchè voglio provare su uno spot con maggiori profondità: l'azione di pesca è molto difficile perchè il vento è abbastanza fastidioso e mi sposta la barca ancorata: però voglio provare lo stesso anche perchè nelle ultime battute non era stato possibile stare in pesca ed allora resisto ed insisto... è troppo importante.
Pesco un'ora su questo spot ma non riesco a vedere nessun movimento.
Mi sposto di nuovo e vado a fare una prova sul solito hot spot: purtroppo il vento in questo punto soffiava in modo contrario e non riesco a pescare al top.
Per ottimizzare la sessione di pesca ed intensificare l'azione di caccia ho intrapreso (nei momenti calmi), come al solito, qualche lancio a spinning nei vari spot che ho visitato ed alla fine sono riuscito ad andare a segno con questo particolare luccio dai colori violacei:

Intorno alle 17:00 catturo il 4° luccio della giornata:
che mi ha lasciato un bel ricordino sulle dita:
Una bella giornata di pesca.

Alla prossima avventura.